Segui Facebook Twitter Google+ Instagram | Contatta |
Supporta Woork Up per mantenerlo libero dalla pubblicità Diventa Abbonato

Instagram da record: «oltre 100 milioni di utenti attivi».

Kevin Systrom, CEO della società, conferma la straordinaria crescita di Instagram. Ecco perché l’app di photo sharing spaventa Twitter.

Kevin Systrom, cofondatore e CEO di InstagramKevin Systrom, cofondatore e CEO di Instagram

A due anni e mezzo dalla sua nascita, Instagram continua a macinare un successo dopo l’altro. Andatecelo a fare. Dopo aver rivoluzionato il mondo del social photo sharing e forte dell’acquisto da parte di Facebook, alla cifra di un miliardo di dollari, oggi annuncia il raggiungimento di un altro traguardo record. Kevin Systrom, fondatore e CEO della società dichiara «abbiamo superato i cento milioni di utenti attivi». Cento milioni. Mica uno. Una crescita impressionante in soli trenta mesi che fa impallidire i 200 milioni di utenti attivi di Twitter raggiunti alla fine dello scorso anno, dopo oltre sei anni di attività.

Systrom dalle pagine del blog precisa: «è un risultato straordinario, dovuto soprattutto alla nostra comunità di utenti» che, a dirla tutta, cominciano a preferirlo alla più popolare piattaforma di micro blogging soprattutto per la “cronaca” fotografica di importanti eventi come i Grammys Awards, il Super Ball e gli Oscar. Dopo il fallimento delle trattative per l’acquisizione, Dick Costolo e i suoi hanno provato a correre ai ripari proponendo i filtri fotografici nell’ultima release dell’App di Twitter. L’accoglienza, più che tiepida, è stata gelida.

Instagram ha un’importanza strategica fondamentale per Facebook. E’ il grimaldello che sta utilizzando quel volpone di Zuckerberg per erodere ulteriori quote di mercato ai concorrenti. Twitter e Google+ in primo luogo. Google aveva provato a proporre un’alternativa. Si chiamava Photovine. Un flop che peggio non si poteva sperare. E’ rimasto online appena qualche mese. Poi hanno capito l’andazzo e l’hanno fatto sparire. Mentre Zuckerberg se la rideva giocherellando con Instagram sul suo iPhone. Ora manca solo un piccolo tassello per niente trascurabile: Instagram ha bisogno di monetizzare. Il come però è ancora tutto da capire.